'Amor mi mosse': al Nuovo Supercinema omaggio a Pino Michienzi - Appuntamento il 14 giugno alle 21. Lo spettacolo teatrale contribuirà a sostenere le attività dell'associazione Amena onlus

04 Giugno 2018

 

Andrà in scena al Nuovo Supercinema di Catanzaro il 14 giugno alle ore 21 lo spettacolo teatrale “Amor mi mosse”, patrocinato dalle pari opportunità provinciale. L’idea del progetto – nata dall’esperienza artistica, umana e personale del gruppo di attori che prenderà parte alla rappresentazione, con il maestro Pino Michienzi, attore e regista catanzarese di fama nazionale, scomparso nel 2011 – è finalizzata al sostegno delle attività dell’associazione Amena (Associazione Malattie Ematologiche e Neoplastiche dell’Adulto - lotta a leucemia, linfomi e mielomi, “A. Alberti”).

L’incasso della serata sarà, infatti, devoluto alla stessa associazione che da anni si occupa di migliorare l’accoglienza e l’assistenza ai pazienti affetti da emopatie neoplastiche, andando incontro ai bisogni e alle necessità delle famiglie, incrementando, anche attraverso specifiche borse di studio, le attività di ricerca e aggiornamento scientifico e professionale degli operatori sanitari del settore emato-oncologico.

 

“Amor mi mosse” sarà un’occasione per chi vuole contribuire alla causa dell’Amena, anche solo decidendo di partecipare e vedere lo spettacolo. Il contenuto dello spettacolo che andrà in scena sarà composto da una serie di quadri teatrali che tracceranno profili e caratteri femminili: coraggio, fragilità, ironia, forza, sensibilità, sono i sentimenti che ritroveremo nei diversi personaggi rappresentati, che saranno impreziositi dalla musica dal vivo che accompagnerà la recitazione. I testi sono tratti da grandi autori della letteratura e del teatro italiano e straniero, ma sarà presente, anche, un breve monologo originale scritto ad hoc per la serata da una delle attrici. Infine, non mancherà una selezione di brani dello stesso Michienzi, nel pieno rispetto di quel suo studio e quella sua ricerca sulla lingua calabrese, intesa come elemento di tradizione e innovazione per un teatro che non dimentica l’idioma della propria terra e della propria città.

Il cast dell’originale spettacolo sarà composto da un gruppo consolidato di attrici e attori, del quale fanno parte Amalia Lostumbo, Rosa Elia, Alba Samà, Federica Mancuso, Massimiliano Ranieri e l’attrice/autrice Roberta mazza. Le musiche di Alfredo Paonessa. L’organizzazione è di Rosa Elia e Vincenzo Catroppa - coordinamento Amalia Lostumbo, la fotografia di Peppino Sala, per l’assistenza tecnica Antonella Rinaldo, service audio/luci Mario Lucente.