Provincia di Catanzaro - Il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, parla di “rispetto del patrimonio naturalistico e la diffusione della cultura ambientalista” ad un incontro dibattito sul Parco nazionale della Sila Patrimonio Unesco

Il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, parla di “rispetto del patrimonio naturalistico e la diffusione della cultura ambientalista” ad un incontro dibattito sul Parco nazionale della Sila Patrimonio Unesco

07 Giugno 2018

CATANZARO – 7 GIUGNO 2018. “Il Parco nazionale della Sila, con il suo 
preziosissimo patrimonio paesaggistico e di biodiversità, ha tutte le 
carte in regola per essere promosso al meglio nei circuiti 
internazionali del turismo naturalistico. Ma parlare di ambiente e 
natura in un istituto prestigioso come il vostro, a cui la Provincia di 
Catanzaro guarda con attenzione e interesse, nel cuore di un polmone 
verde come il Parco della Biodiversità Mediterranea, diventa importante 
occasione per aprire il confronto sul tema del rispetto del patrimonio 
naturalistico e la diffusione della cultura ambientalista”. E’ quanto ha 
affermato il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, 
intervenendo questa mattina ad un incontro organizzato dal Sila Sharing 
Festival a sostegno della candidatura del Parco nazionale della Sila a 
Patrimonio mondiale dell’Umanità dell’Unesco tenuto nella sala 
conferenze dell’Istituto tecnico Agrario “Vittorio Emanuele II”. 
Rivolgendosi agli studenti, il presidente Bruno ha voluto sollecitarli a 
prendersi cura del patrimonio ambientale “quale potente strumento di 
sviluppo. I beni naturalistici e culturali sono la forza motrice dello 
sviluppo della nostra regione. Se le nostre strade, i nostri parchi, i 
boschi, le spiagge, diventano discariche a cielo aperto non potremo mai 
ambire ad un riconoscimento tanto prestigioso come l’inserimento del 
Parco nazionale della Sila nel patrimonio mondiale dell’umanità – ha 
detto ancora Bruno -. In quanto classe dirigente del futuro avete in 
mano il vostro futuro e questa possibilità: costruire assieme una 
regione migliore e più bella. Questo obiettivo è alla nostra portata, e 
ci affidiamo alla vostra sensibilità. Di recente, con sforzi economici 
enormi, abbiamo ripulito alcune arterie provinciali da cumuli di 
immondizia: ma se passando con la macchina ci saranno incivili che 
continueranno a considerare il ciglio della strada come una discarica, 
il nostro impegno sarà vanificato. La cultura del rispetto dell’ambiente 
parte da qui, da questa scuola a cui l’Amministrazione provinciale di 
Catanzaro tiene molto tanto, protagonista di molti progetti, e dove nei 
prossimi giorni saranno investiti circa 500 mila euro per l’adeguamento 
sismico dell’edificio sito nel cuore di uno dei Parchi più belli 
d’Italia”.