Ricostituita la Pro loco di Magisano, gli organismi si presentano: Salvatore Tozzo presidente. Voglia di fare e partecipare per dare visibilità al territorio. Conferenza stampa nella Sala Giunta della Provincia di Catanzaro

09 Luglio 2018

 
 
 
 
 
CATANZARO – 8 LUGLIO – 2018. Amici che si ritrovano, dopo qualche anno, 
con l’intento di dare voce al territorio e alle tante idee che 
“circolano” per promuovere un patrimonio culturale, artistico, 
naturalistico che significa “recupero le radici per ritrovare la propria 
identità comunitaria”. Con questo intento “rinasce” la Pro loco di 
Magisano. L’organismo direttivo guidato da Salvatore Tozzo è stato 
presentato nei giorni scorsi nella sala Giunta della Provincia di 
Catanzaro alla presenza del presidente regionale UNPLI, Pippo Capellupo, 
e del consigliere provinciale Rosario Lostumbo. Il presidente della Pro 
loco di Magisano, Tozzo, ha prima di tutto presentato i vertici del 
sodalizio, i compagni di viaggio di una nuova avventura che “non vuole 
configurarsi come un blocco politico ma uno strumento valido per dare 
voce al territorio, a cui vogliamo aprirci coinvolgendo la gente. Mi 
auguro possiamo dare da subito concretezza alle nostre iniziative”. Con 
Tozzo, quindi, il vice presidente Tonino Veraldi, il segretario Vincenzo 
Pupo e l’economo, Antonio Mastria, e i revisori che sono Stefania 
Cosentino, Martina Fotino e Lucia Cefalì.
Come ha avuto modo di evidenziare anche Capellupo nel suo intervento, le 
Pro loco sono uno degli attori principali del sistema turistico 
italiano. Con le proprie attività e i propri servizi hanno contribuito e 
contribuiscono a dare attrattività a tante soprattutto nelle realtà dei 
borghi. Con volontà e generosità hanno dato e danno un contributo 
importante al turismo, un contributo fatto di tempo e di passione, 
attraverso l’organizzazione di eventi, l’erogazione di servizi turistici 
e anche facendosi carico dell’informazione e dell’accoglienza turistica. 
Ed è questo l’intento della ricostituita Pro loco di Magisano. “Il 
nostro intento è quello di mettere in rete le bellezze del comprensorio 
con la generosità dovuta alla valorizzazione del territorio, per dare 
visibilità e attrarre turisti. Ma certamente – dice ancora Tozzo – 
vogliamo integrarci con la comunità che deve diventare componente 
portante della nostra azione di rilancio. Quello che spero soprattutto è 
di riuscire ad attirare l’attenzione dei più giovani che sanno essere 
sempre da stimolo”.
“Penso che la Pro loco guidata da Tozzo poterà lustro al territorio di 
Magisano e non solo – ha detto Rosario Lostumbo – perché ha una 
approfondita conoscenza dei luoghi, una grande preparazione ed 
esperienza. Grazie a lui ho capito qual è il ruolo fondamentale della 
Pro loco e di come si può parlare e stare vicino alla gente, facendola 
partecipare e dare il proprio contributo. C’è grande voglia di 
partecipare e lavorare, ed io sono pronto a fare la mia parte”.
Grande soddisfazione per la ricostituzione della Pro loco è stata 
espressa dal presidente regionale dell’Unpli Capellupo: “Non possiamo 
pensare di andare avanti se dimentichiamo le radici, il passato e il 
presente assieme ci proiettano nel futuro. La nascita o la 
ricostituzione dei una Pro Loco significa che siamo sulla strada giusta: 
ci sono persone che con entusiasmo e generosità si mettono a 
disposizione del territorio collaborando con le istituzioni, non in 
concorrenza ad esse”.